Ricetta dematerializzata

 

A decorrere dal 16 Settembre 2013, è avviata  la sostituzione dell'utilizzo delle ricette in formato cartaceo relative alle prescrizioni di farmaci con quelle equivalenti in formato elettronico. La compilazione della ricetta elettronica dematerializzata segue le stesse regole in vigore per le prescrizioni cartacee, compreso il limite del numero massimo di farmaci prescrivibili e l'eventuale esenzione. 

Il medico prescrittore, a fronte dell'esito positivo dell'invio telematico dei dati della ricetta elettronica dematerializzata, rilascia all'assistito un promemoria cartaceo, completo del Numero di Ricetta Elettronica, del codice fiscale dell'assistito e dei dati della prescrizione. Tutti gli erogatori farmaceutici pubblici o privati accreditati hanno l'obbligo di (a) accettare il promemoria cartaceo, (b) verificare sul Sistema di Accoglienza, (c) provvedere almeno alla presa in carico della ricetta elettronica dematerializzata.

A decorrere dal 1 Novembre 2014 data dell'avvio della prescrizione in modalità dematerializzata per le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, è introdotto il nuovo nomenclatore allegato (A) al Decreto 1832/2014 per l'avvio delle prescrizioni su tutto il territorio della regione Sicilia 

Decreto 2 novembre 2011

 Nota n. 71130 del 16 settembre…

D.D.G. n. 1832 del 31 ott. 2014

D.D.G. n. 1523/13

Circolare applicativa

allegato (A) al D.D.G. n. 1832…

Ulteriori notizie ed approfondimenti: www.sistemas1.sanita.finanze.it